Implantologia dentale. Cos’è?


Una moderna specializzazione ad alto profilo, a cui un chirurgo odontoiatra oggi dovrebbe ambire, è senza dubbio alcuno l’implantologia dentale. Ma chi è il chirurgo implantologo? E’ quella figura professionale qualificata ad eseguire, attraverso l’utilizzo di impianti di titanio, la riabilitazione funzionale totale o parziale della bocca. Se è pur vero che tutti gli implantologi sono odontoiatri prima di tutto, non è per niente scontato che tutti gli odontoiatri siano implantologi, in ogni caso anche in Italia ora si stanno diffondendo su larga scala queste nuove tecniche riabilitative e anche con grande successo.

impianto-dentaleInnanzitutto per via della massiccia richiesta dei pazienti che, a qualunque età, desiderano poter riavere dei denti stabili con cui mangiare, sorridere e parlare ed in secondo luogo perché si tratta di tecniche a bassa invasività e con tempi di guarigione molto più brevi dei metodi tradizionali.

Casi diversi, tipologie diverse di intervento

Senza addentrarci troppo approfonditamente nella materia, possiamo fare un rapido excursus sulle possibili tipologie di implantologia, ognuna delle quali è indicata per risolvere casi ben specifici relativi a ben determinati tipi di pazienti, ma che in linea di massima perseguono tutte la stessa finalità: riabilitare il paziente alla funzione masticatoria.

Implantologia per denti singoli

impianto-particolareViene eseguita nel corso della stessa seduta dell’estrazione o subito dopo, per evitare complicazioni ed è di solito considerata dal chirurgo implantologo come logica conseguenza dell’estrazione di un dente valutato come irrecuperabile. In questo caso viene utilizzato un impianto di titanio con lunghezza adeguata che si fissa nell’osso mascellare o mandibolare. Fungerà in tal modo da perno di sostegno per il nuovo dente che sarà subito provvisorio e solo in un secondo momento definitivo.

Tecniche All on Four™ e All on Six™

Sono la denominazione di due nuove metodologie implantari, messe a punto da un odontoiatra portoghese e poi importate ed utilizzate in maniera esponenziale. Queste due tecniche si basano sulla riabilitazione masticatoria di un’intera arcata dentaria, inferiore o superiore, grazie all’applicazione contemporanea (quindi nella stessa seduta) di 4 o 6 impianti dentali i quali permettono da subito l’applicazione del carico: viene infatti definita anche come implantologia a carico immediato. all-on-fourGrazie all’anestesia cosciente ed all’implantologia guidata dal computer, queste due tecniche danno modo al paziente affetto da edentulia di uscire in giornata dalla clinica con in bocca 12 nuovissimi denti!

Gli impianti zigomatici

L’implantologia zigomatica è l’evoluzione naturale delle precedenti tecniche sopra descritte e da’ modo di procedere con successo alla riabilitazione funzionale di un’intera arcata dentale. Questa tecnica può anche essere applicata in quei casi dove sia presente una grave atrofia dell’osso mascellare superiore che avrebbe richiesto, fino a qualche tempo fa, un preventivo innesto di osso per procedere con il fissaggio di un impianto tradizionale. Gli impianti zigomatici possono sopperire alla mancanza di osso mandibolare in quanto vengono direttamente ancorati dall’interno della bocca all’osso zigomatico.

No Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>